http://marketinglegale.it/images/studio-legale-avvocati.jpg
avvocato specializzato abuso d ufficio goito

Studio Legale | Diritto Penale | Avvocato Penalista

diritto penale: Violazione | sottrazione | soppressione di corrispondenza

diritto penale: Violazione | sottrazione | soppressione di corrispondenzaAvvocato Penalista: Il diritto di recessione si attua inoltrando, in tempo idoneo, una documento scritto all’indirizzo del distributore con raccomandata e ricevuta di ritorno, l'studio legale specializzato in diritto penale conta con diverso avvocati penalisti e cassazionisti nel suo staff e ha una rete di domiciliatari e collaboratori in tutta l'Italia, principali sedi a : Roma, Milano, Napoli,Torino, Palermo, Genova, Bologna, firenze, Padova e Cagliari. Si può procedere all’invio del documento anche tramite telegramma, telex e fac-simile, a patto che sia inoltrata con raccomandata e ricevuta di ritorno entro i 2 giorni seguenti.

Violazione | sottrazione | soppressione di corrispondenza

Se, invece, il consumatore ha ottenuto il bene è tenuto a riconsegnarlo al fornitore, in base alle normative e scadenze contrattuali. Il bene, tuttavia, va riconsegnato non prima di 10 giornate lavorative che iniziano da quando si è ottenuto il bene.

Per il diritto di recessione sono previsti i costi diretti di restituzione del bene al fornitore, nel caso in cui venga esplicitato nel contratto a distanza. Se siffatto diritto viene attuato dal consumatore in virtù delle leggi vigenti, il mittente è tenuto a risarcire il appagamento fatto in anticipo dal consumatore.

Avvocato Penalista

Il rimborso deve avvenire gratuitamente, in un breve periodo e, comunque, entro trenta giorni dal momento in cui il fornitore ha ricevuto la comunicazione del diritto di recessione fissato per il consumatore.

Tutti i fornitori che non tengono conto delle prescrizioni degli articoli 3, 4, 6, 9 e 10 del D. legislativo 185/99, e quindi del diritto di recessione o non provvedono a risarcire il consumatore del pagamento che ha effettuato, vengono puniti con una sanzione amministrativa che va da un milione di lire fino a dieci milioni.

Nei casi più particolari o di recidività, la sanzione sarà il doppio. Tra i reati relativi ai nomi a dominio troviamo, frequentemente, il cybersquatting e il domain grabbing. Il primo inerisce l’assunzione di domini inerenti nomi di individui fisici per rivendere beni o trarne profitto; il secondo è la registrazione illecita di un dominio per mettere in atto una concorrenza sleale.

Con una recente disposizione del Tribunale di Napoli (26.2.2002), il nome a dominio è stato considerato come aspetto anomalo rispetto agli ordinari principi che regolano la proprietà intellettuale ammettendo in tal modo i provvedimenti della giurisprudenza internazionale. In tal senso, il nome a dominio viene tutelato in virtù dell'art. 2958 del codice civile rispetto alla concorrenza sleale, alla stessa maniera di un marchio industriale.

Ma diverse sono gli elementi che caratterizzano un marchio generico da un dominio: possono esserci, difatti, molti marchi uguali adottati nei vari paesi, come per domini ccTLD (Country Code Top Level Domain, tipo .it, .fr, .de, e via dicendo, regolamentati dalle numerose Registration Authoritiy in ambito locale; mentre, stessa cosa non si può avere per i gTLD (Generic Top Level Domain, tipo .com, org, .net), in cui è prevista la regola del first come, first served, ossia: ottiene il dominio chi ne fa richiesta per primo.

Per risolvere le controversie dei nomi a dominio sotto il ccTDL .it, la Naming Authority Italiana ha stabilito una specifica disposizione di aggiudicazione, di natura eterogenea "arbitrale-amministrativa" e in alternativa alla contesa giudiziaria, che garantisce tempestività ed economia.

La norma è conforme a quella adottata da ICANN (Internet Corporation for Assigned Names and Numbers), a livello internazionale, per i nomi a dominio individuati sotto i gTLD .com, .net e .org.

Con questa procedura, chi vi ricorre deve verificare: che il nome a dominio contestato è identico al proprio e ad un suo marchio che l'attuale titolare non ha diritto ad usare suddetto nome a dominio e che l'attuale titolare ha adottato e sta utilizzando il nome a dominio in mala fede.

Se capitano le tre circostanze, colui che presenta l’impugnazione può ottenere, in alternanza, la cancellazione del nome a dominio, o il trasferimento a proprio favore della titolarità dello stesso dominio.

Tutte le opere di ingegno e di creatività come le scienze, la letteratura, la musica, le storia dell’arte, la storia dell'architettura, il teatro o cinema, riguardano il diritto d'autore (art. 2575 codice civile); ovvero quel diritto che si acquista con la messa in atto delle suddette opere, tranne che per le circostanze in cui ciò venga realizzato all’interno di un contratto di prestazione d’opera.

Quindi, le opere appartengono e sono proprietà di chi le realizza (art. 2576 codice civile). L’artefice, quindi, può farne quello che vuole economicamente, ma non da un punto di vista etico, in quanto l’appartenenza dell’opera si applica soltanto a colui che l’ha realizzata.

Esaminiamo il caso dello scrittore e della sua casa editrice. Lo scrittore ha realizzato il libro, per promuoverlo cede i propri diritti in ambito economico ad una casa editrice richiedendo una percentuale sui profitti provenienti dalla vendita: anche se il medesimo cede i propri diritti economici, l’appartenenza del libro non potrebbe mai essergli tolta.

L’attuale provvedimento 248/00, modificando la legge 633/41, in tema di diritto d'autore, ha introdotto nuove norme per combattere la pirateria e la falsificazione, anche quella su Internet. La tutela economica di un’opera, tranne qualche eccezione, viene applicata fino a 70 anni dopo la morte di chi l’ha realizzata, e in tal caso, sono i suoi successori a giovare dei guadagni che ne derivano, e sono loro che hanno il diritto di concedere permessi o consensi.

L'studio specializzato a Napoli si ocupa anche di: diritto penale minorile, militare, tributario, amministrativo, denuncie per stalking, querele, Ingiuria, oltraggio, diffamazione, difesa reati penali, responsabilità medica penale, crimini informatici, crimine informatico, reati telematici, sequestro di persona, estorsione, rapina, stupro, associazione per delinquere, truffe, frodi fiscali, omicidi colposi, colpa medica, traffico di rifiuti, detenzione materiale pedopornografico, omicidi colposi in incidenti stradali, Estradizione internazionale

Materie: Diritto penale, Diritto dell’Ambiente, Diritto Commerciale internazionale, Diritto di Famiglia(separazione - divorzio e affidamento figli minorenni) , Diritto  del Lavoro, Diritto Informatico, Diritto Fallimentare, Diritto Finanziario, Diritto penale Minorile, Diritto penale militare, Diritto penale amministrativo, Diritto penale internazionale, Diritto penale Aziendale, Diritto Tributario, Diritto Penitenziario, Diritto bancario, Diritto edilizio, Diritto Penale urbanistico, Diritto Penale Europeo, Reati Informatici e Telematici, Reati penali Internazionali, Crimini di Guerra, Diritto Penale assicurativo.

- puo anche ricevere il servizio di  nostri migliori avvocati penalisti a: l'Aquila,  Chieti, Pescara, Teramo, Matera, Potenza, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia, Avellino, Benevento, Caserta, Napoli, Salerno, Bologna, Ferrara, Forli-Cesena, Modena, Parma, Piacenza, Ravenna, Reggio Emilia, Rimini, Gorizia, Pordenone, Trieste, Udine, Frosinone, Latina, Rieti, Roma, Viterbo.

- i nostri collaboratori sono anche a: Genova, Imperia, Spezia, Savona, Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Milano, Monza e della Brianza, Pavia, Sondrio, Varese, Ancona, Ascoli Piceno, Fermo, Macerata, Pesaro e Urbino, Campobasso, Isernia, Alessandria, Asti, Biella, Cuneo, Novara, Torino, Verbano Cusio Ossola, Vercelli, Bari.

- l'studio legale di consulenza e assistenza ha sedi anche a: Barletta-Andria-Trani, Brindisi, Foggia, Lecce, Taranto, Cagliari, Carbonia-Iglesias, Medio Campidano, Nuoro, Ogliastra, Olbia-Tempio, Oristano, Sassari, Agrigento, Caltanissetta, Catania, Enna, Messina, Palermo, Ragusa, Siracusa, Trapani, Arezzo, Firenze, Grosseto, Livorno, Lucca, Massa-Carrara, Pisa, Pistoia, Prato, Siena, Bolzano, Trento, Perugia, Terni, Valle d'Aosta, Belluno, Padova, Rovigo, Treviso, Venezia, Verona, Vicenza.

Si veda, ora, la tutela delle opere in merito alla loro natura: brani, scritti, articoli, e-mail - Ogni brano, anche se breve, è tutelato dal diritto d'autore e non lo si può riprodurre in altre modalità e su altri supporti, né si può acquisirne la paternità.